fbpx

Home » 10 cose che (forse) non sapevi sul Capodanno

10 cose che (forse) non sapevi sul Capodanno

Un viaggio attraverso tradizioni, storia e curiosità della notte di San Silvestro.

Categorie Curiosità e Consigli
Vuoi leggere tutti gli articoli del network (oltre 10.000) senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

Capodanno non è solo l’occasione per cenoni e fuochi d’artificio: è un mosaico di usanze, tradizioni storiche e superstizioni affascinanti. Scopriamo insieme 10 fatti sorprendenti su questa festa che celebra l’inizio di un nuovo anno.

1. Il primo Capodanno della storia

Il primo Capodanno registrato nella storia è il 1° gennaio del 4713 a.C., una data teorica stabilita dallo storico Giuseppe Scaligero nel ‘500.

2. Capodanno nell’Antica Roma

Nell’antichità, il Capodanno non cadeva il 1° gennaio. La riforma del calendario di Giulio Cesare nel 46 a.C. spostò l’inizio dell’anno a gennaio, dedicato al dio Giano. Prima, a Roma, il Capodanno era celebrato il 1° marzo.

3. Momenti storici di Capodanno

Capodanni memorabili includono il 1785, con la nascita della prima edizione del Times, e il 1° gennaio 1863, quando Lincoln decretò l’abolizione della schiavitù. Nel 1948, la Costituzione italiana entrò in vigore, e nel 1983, con l’adozione del protocollo IP, nacque Internet.

4. Origini dei fuochi d’artificio

San Silvestro capodanno

I fuochi d’artificio, un simbolo della San Silvestro, furono inventati dai cinesi nell’VIII secolo d.C. Arrivarono in Europa nel XIII secolo, usati per festeggiare le vittorie militari, ma divennero popolari solo nel Seicento. I primi fuochi d’artificio erano privi di colore, perché la colorazione, ottenuta aggiungendo sali alla polvere pirica, fu ideata solo a metà del Settecento.

5. Chi festeggia per primo e per ultimo?

Il primo posto nel mondo a festeggiare Capodanno è l’isola di Kiribati, in Oceania. Gli ultimi sono gli abitanti delle Samoa Americane, dove il nuovo anno arriva 23 ore dopo.

6. Capodanno nella Stazione Spaziale Internazionale

Gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale (Iss) celebrano Capodanno alle 00:00 UTC, il fuso orario di Greenwich, nonostante vedano l’alba e il tramonto 16 volte al giorno.

7. Capodanno a Dubai

Nel 2014, Dubai ha stabilito un record nel Guinnes dei primati per il Capodanno, con circa mezzo milione di fuochi artificiali lanciati in sei minuti, illuminando 94 km di costa.

8. Il bacio sotto il vischio

Un bacio a mezzanotte sotto un rametto di vischio è considerato di buon auspicio, un’usanza legata alla mitologia scandinava e alla storia della dea Frigg e suo figlio Balder.

9. L’usanza delle mutande rosse

Indossare biancheria rossa nella notte di San Silvestro, secondo il folclore cinese, allontana Niàn, un mostro che emerge dalle profondità marine.

10. Usanze in Italia e il mondo

Il Capodanno buddista in Thailandia

In Thailandia, il Capodanno buddista (Songkran), celebrato a metà aprile, è caratterizzato da tre giorni di battaglie con l’acqua, simbolo di purificazione e rinnovamento.

Il tuffo di Mr. Ok nel Tevere

L’usanza di salutare l’anno nuovo con un tuffo nel Tevere fu iniziata da Rick De Sonay, italo-belga, nel 1946. Vestito in costume da bagno e cappello a cilindro, finita l’impresa, faceva il segno di stare bene, guadagnandosi così il soprannome di Mr. Ok.

Tradizioni uniche nel mondo

A Mănăstirea Humorului, in Romania, si festeggia vestendosi da capre. In Mongolia, si tengono gare di lotta libera, mentre a Stonehaven, in Scozia, si svolge una processione con palle infuocate.

Queste curiosità dimostrano come il Capodanno sia un’occasione per unire le persone in tutto il mondo, celebrando la fine di un anno e l’inizio di un altro con usanze uniche e significative.

FONTI VERIFICATE