fbpx
domenica, 20 Settembre, 2020

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Astronauta in orbita affetto da trombosi: curato con telemedicina

Si tratta del primo caso di trombosi a bordo della Stazione Spaziale (ISS) che ha coinvolto un astronauta in orbita, a cui identità è protetta per la privacy. Per il caso è stato consultato un medico che ha svolto un consulto in telemedicina: per la prima volta uno specialista esterno alla NASA.

L’episodio si è verificato tempo fa ma è stato reso noto soltanto ora: il consulto è stato richiesto per una trombosi venosa profonda alla giugulare: l’astronauta si è accorto della trombosi per caso, durante una sessione di testing sulla circolazione sanguigna in condizioni di microgravità.

I dettagli del consulto medico sono pubblicati sulla rivista New England Journal of Medicine, ed è stato svolto dal dottor Stephan Moll, della Scuola di Medicina dell’Università Americana della Carolina del Nord.

“La mia prima reazione è stata chiedere se potevo visitare la Stazione Spaziale per esaminare il paziente. La NASA mi ha, però, risposto che non potevano portarmi nello spazio velocemente, quindi ho visitato a distanza. Il protocollo per il trattamento di trombosi venose profonde prevede l’uso di fluidificanti del sangue per tre mesi, per impedire che il coagulo si ingrandisca e ridurre il danno che potrebbe causare in altre parti del corpo, come il polmoni. Il rischio però è che, in caso di lesioni, ci sia un’emorragia interna difficile da arrestare”.

– ha spiegato il dottor Moll.

Considerando però le scarse scorte di medicine a bordo si optò per un fluidificante da iniettare per 40 giorni, in attesa della navicella con i rifornimenti di farmaci in pillole. L’astronauta poi è stato seguito nell’uso di ultrasuoni per monitorare i progressi della terapia.

“Siamo rimasti in contatto via mail e telefono. È stato strano pensare che avevo meno difficoltà a comunicare con lo spazio che con la mia famiglia in Europa”

– ha scherzato Moll.

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Antonio Piazzolla
Giornalista e divulgatore scientifico; caporedattore di Close-Up Engineering, è una delle firme di Forbes Italia e autore su Le Stelle, la rivista di divulgazione astronomica fondata da Margherita Hack. Ha collaborato con BBC Scienze Italia, HuffPost Italia, l’Espresso, Il Messaggero e Business Insider Italia.