Ogni volta che cerchiamo qualcosa su internet, mandiamo un sms, utilizziamo un navigatore satellitare o effettuiamo un acquisto online, entrano in ballo formule e algoritmi matematici.

La matematica è fittamente intessuta nella nostra vita quotidiana, dirige il flusso dell’universo, si cela nelle sue forme e curve, governa tutto, dai minuscoli atomi alle gigantesche stelle, dall’infinitamente piccolo all’infinitamente grande. Ciononostante, la maggioranza delle persone ha un timore reverenziale per la matematica o, addirittura, nutre una vera e propria repulsione per la medesima, ritenendola un incubo o una tortura. Perché?

Credo che i motivi siano essenzialmente due. Primo, la matematica è decisamente più astratta di altre materie, e pertanto meno accessibile. Secondo, quello che si studia a scuola è soltanto una porzione limitata della matematica, in gran parte consolidata più di mille anni fa. Cosa accadrebbe se fossimo costretti a seguire “lezioni di arte” in cui ci insegnassero solo a ridipingere un muro, nascondendoci i dipinti di Leonardo e di Picasso? Riusciremmo ad apprezzare l’arte? Saremmo spinti dal desiderio di saperne di più? Non penso.

Pare assurdo ma è proprio così che la matematica viene insegnata a scuola, ed è per questo che, per tanti, essa non è più affascinante che stare ad osservare la vernice che si asciuga. Anch’io, da ragazzo, la ritenevo una materia un pò arida e noiosa, un cumulo di formule e artifici diabolici. Ma all’ultimo anno di liceo, compresi che la matematica è piena di infinite possibilità, nonché di bellezza e di eleganza, proprio come la musica, l’arte e la poesia. Mi innamorai della matematica.

Il 17 febbraio 2014, esattamente 5 anni fa, ho creato questa pagina con il preciso intento di schiudere a più persone possibile la bellezza e la potenza della matematica, dando loro modo di entrare in questo mondo magico e nascosto, come feci io. Se pensate che la matematica sia difficile e che non la comprenderete mai, se ne siete intimoriti ma allo stesso tempo siete curiosi di sapere se ci sia qualcosa che valga la pena conoscere, allora questa pagina fa per voi.

Sia chiaro: leggere e seguire questa pagina non farà di voi un matematico. E non pretendo che tutti debbano diventare matematici. Imparando pochi accordi per suonare qualche canzone con la chitarra, non diventerete Jimi Hendrix, ma la vita ne risulterà arricchita e illuminata. Nel corso di questi 5 anni (e, spero, per almeno altri 5), ho mostrato qualche accordo della matematica, che, probabilmente, non conoscevate. Spero davvero di avervi arricchito la vita.