fbpx

Home » Contrasti climatici estremi in Europa tra freddo artico e inondazioni letali

Contrasti climatici estremi in Europa tra freddo artico e inondazioni letali

Europa inizia l'anno con condizioni meteorologiche estreme: mentre Scandinavia affronta un'ondata di freddo artico, il sud del continente è colpito da tempeste mortali.

Categorie Cambiamento climatico
Vuoi leggere tutti gli articoli del network (oltre 10.000) senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

L’inizio del nuovo anno in Europa è stato caratterizzato da eventi meteorologici estremi e contrastanti. Mentre la Scandinavia affronta un’ondata di freddo artico con temperature scese a livelli record, il sud del continente lotta contro tempeste mortali e inondazioni devastanti.

Ondata di freddo artico in Scandinavia

Un’inaspettata ondata di freddo ha colpito la Scandinavia. In Svezia, specificamente nella località di Kvikkjokk-Årrenjarka, si è registrata una temperatura di -43.6°C, la più bassa da quando sono iniziati i rilevamenti nel 1887. Anche la Finlandia ha registrato temperature estremamente basse, con -42.4°C a Enontekiö, il valore più basso negli ultimi 18 anni. Queste temperature glaciali hanno causato notevoli disagi, bloccando le strade e intrappolando le persone nelle loro auto.

Inondazioni in Europa Occidentale: impatto e previsioni

Europa
Flooding is off limits sign.

Nel frattempo, il sud dell’Europa è stato colpito da condizioni climatiche radicalmente diverse. La tempesta Henk ha portato piogge torrenziali e venti forti, causando severe inondazioni in diverse aree, tra cui il Regno Unito e la Francia settentrionale. Nel Regno Unito, si è lamentata la perdita di una vita a causa della caduta di un albero, mentre in Francia, centinaia di persone sono state evacuate a causa delle inondazioni.

Impatti sui trasporti e la vita quotidiana in Europa

Le conseguenze di questi eventi climatici estremi si sono estese ben oltre l’ambiente naturale, influenzando i trasporti e la vita quotidiana delle persone. In Scandinavia, le strade innevate e ghiacciate hanno reso difficili gli spostamenti, mentre nel sud dell’Europa, le inondazioni hanno causato interruzioni nelle infrastrutture e nei servizi.

Contesto climatico e previsioni future

Secondo gli esperti, questi eventi sono esacerbati dai cambiamenti climatici. L’aumento delle temperature globali sta portando a fenomeni meteorologici più intensi e frequenti. Se da un lato l’atmosfera più calda è in grado di trattenere maggiori quantità di vapore acqueo, causando precipitazioni più intense, dall’altro, i cambiamenti nella circolazione atmosferica possono portare a ondate di freddo più severe.

Per il futuro prossimo, è previsto un graduale ritorno alle temperature medie in Scandinavia, mentre il sud Europa dovrebbe continuare a fronteggiare le sfide poste dalle inondazioni. Questa situazione sottolinea l’importanza di strategie di adattamento e mitigazione dei cambiamenti climatici per far fronte a questi estremi meteorologici.

Questi contrasti climatici in Europa servono come un promemoria delle complesse sfide poste dai cambiamenti climatici. Mentre gli scienziati continuano a studiare e comprendere meglio questi fenomeni, è essenziale che i governi e le comunità si preparino ad affrontare un futuro in cui eventi climatici estremi potrebbero diventare la norma piuttosto che l’eccezione.

Crediti immagine in evidenza: Anders Wiklund/TT/EPA-EFE/Shutterstock