La pandemia del coronavirus continua ad avanzare, ma fortunatamente l’Organizzazione Mondiale Sanità ha emanato un’allerta sanitaria globale che ha mosso tutti gli stati a prendere provvedimenti a riguardo.

Sono iniziate in tutto il mondo le operazioni di rimpatrio dalla Cina con livelli di massima sicurezza.

Anche l’Italia si è mossa a riguardo, facendo partire questa mattina un velivolo dell’Aeronautica Militare per rimpatriare tutti gli italiani intrappolati in Cina.

Le operazioni prevederanno un rientro completamente monitorato da un equipe di esperti che terrà le persone in isolamento fin quando non si appurerà l’assenza di coronavirus.

Francia: venti casi sospetti di coronavirus

Ben più tragico appare il quadro francese: circa venti passeggeri, sempre di ritorno dalla Cina, sono sotto osservazione di un equipe medico militare poichè starebbero manifestando i sintomi del virus.

AGGIORNAMENTO: fortunatamente rientrato l’allarme dei 20 nuovi presunti contagiati in Francia al loro rientro dell’epicentro del focolaio.

Restano stabili le condizioni dei due coniugi cinesi registrati come primi due casi di coronavirus in Italia.

Nel frattempo, sono state allestite delle tende di contenimento per accogliere gli italiani rimpatriati questa mattina con un aereo dell’aeronautica militare. Resteranno sotto osservazione per 14 giorni in attesa di tutti gli esisti dei test. L’equipe che si è occupato del rimpatrio sarà sottoposto ad un’opportuna operazione di disinfezione.