fbpx

LIFESTYLE

TECHNOLOGY

LATEST NEWS

BrainArt fare arte con il pensiero

BrainArt, adesso si può dipingere un quadro con la mente

Il progetto, nato grazie alla piattaforma sviluppata da Vibre, permette di decodificare comandi mentali attraverso l’analisi dei segnali cerebrali, sfruttando e applicando l’intelligenza artificiale alle interfacce cervello-computer

Un’infezione da ameba che può essere fatale

Una pubblicazione apparsa nei mesi scorsi sull’International Journal of Infectious Deseases ha attratto l’attenzione dell’opinione pubblica. Una donna di 69 anni ha avuto la...
Tumore al seno, Tamoxifene

Tumore al seno, Tamoxifene efficace contro le recidive anche a basso dosaggio

Un basso dosaggio consistente in 5 mg al giorno (rispetto ai 20 mg prescritti attualmente), assunti per un periodo di tre anni, proteggono le pazienti...

STAY CONNECTED

214,558FansLike
65,981FollowersFollow
20,391SubscribersSubscribe

POPULAR ARTICLES

Mars Ice House an hab built with a 3-D printer on Mars, now it’s...

In the last few days, we have had news about the winner of the ‘3-D Printed Habitat Challenge’ announced by the Nasa. This contest has inspired the minds of researchers all over the world for another incredible discovery.
vantablack materiale più nero del mondo

Vantablack: il materiale più nero del mondo

Vertically Aligned NanoTube Arrays: il suo acronimo è V.A.N.T.A a cui è stato aggiunto un aggettivo che mette in evidenza la sua qualità principale, cioè essere nero....
Stephen Hawking

L’ultima teoria di Stephen Hawking

Il nostro universo si "spegnerà" quando le stelle esauriranno energia ma possiamo individuare altri universi attraverso una sonda. L'ultima ricerca di Hawking, non ancora pubblicata e firmata insieme al collega Hertog, due settimane prima di morire: "Uno studio da Premio Nobel"

LATEST REVIEWS

Biblioteca Virtuale

Software Heritage, una biblioteca virtuale per preservare il software

Il progetto si chiama Software Heritage, è sostenuto da una squadra di testimonial di primo piano tra cui Huawei, Intel, Microsoft e Nokia, accanto ai quali c’è anche il Dipartimento di Informatica – Scienza e Ingegneria dell’Università di Bologna