Morto Davide Vannoni: l’ideatore del “Metodo Stamina” aveva 53 anni

Un dibattito iniziato tanti anni fa, terminato con tanti pazienti truffati

Foto Roberto Monaldo / LaPresse12-07-2013 RomaCronacaIstituto Superiore di Sanità - Audizione del prof. Davide Vannoni presso il comitato scientifico che dovra' guidare la sperimentazione del metodo StaminaNella foto Davide Vannoni al suo arrivo all'ISSPhoto Roberto Monaldo / LaPresse12-07-2013 Rome (Italy)Hearing of dr. David Vannoni at the Scientific Committee of ISS (higher institute of health)In the photo Davide Vannoni

Davide Vannoni aveva una “malattia incurabile”. Vannoni è stato l’ideatore del “Metodo Stamina” che sosteneva di guarire malattie per le quali non esistevano ancora cure.

Tutto ciò iniziò nel 2007, quando Vannoni stesso sperimentò, in Ucraina, una terapia dagli “inaspettati” benefici. Decide così di portarla in Italia. La sua idea partiva dal fatto che le cellule staminali potessero curare diverse malattie, e nello specifico quelle neurodegenerative.

L’idea è quella di prelevare cellule staminali del midollo osseo dei pazienti, di moltiplicarle in laboratorio e di iniettarle nei malati in modo da curare una serie di malattie che vanno dal Parkinson, all’Alzheimer e a certe malattie rare dei bambini.

A darne forte risonanza fu il programma televisivo Le Iene, che con Giulio Golia, si battè affinchè fosse portata alla luce e alla conoscenza di tutti.

Ne nasce un braccio di ferro che prosegue per diversi anni con la procura di Torino che accusa Vannoni di truffare i pazienti e molte istituzioni che invece gli confermano la sua fiducia. Il 18 marzo 2015 Vannoni aveva patteggiato davanti al pm di Torino Raffaele Guariniello una pena a un anno e dieci mesi (pena sospesa) con l’impegno a non praticare più in Italia la terapia. Ma in realtà aveva continuatto ad operare all’estero, in Gerorgia e per questo era stato arrestato. Nessun trial clinico accettato dalla comunità scientifica internazionale riconosce l’effettiva efficacia del metodo Vannoni, ma pazienti senza altra speranza di guarigione spendono decine di migliaia di euro per sottoporsi alle sue cure, convinti di averne dei miglioramenti.

Quali erano le evidenze scientifiche a carico di Stamina?

Nel 2013, la rivista inglese Nature si espresse in merito: la sperimentazione con cellule staminali, secondo il metodo Stamina di Davide Vannoni si basa su dati falsi. Secondo l’inchiesta della rivista, la documentazione presentata per la richiesta di brevetto per il metodo Stamina si avvaleva di documenti “presi” da altri ricercatori, russi e ucraini.

Davide Vannoni si spegne oggi a 53 anni dopo un lungo ricovero in ospedale.