Quando scoprire Plutone ti fa perdere il lavoro

Clyde Tombaugh, l'astronomo statunitense che scoprì il pianeta nano nel 1930, perse il posto di lavoro presso il Lowell Observatory per mancanza di fondi. Lo scienziato però si è sempre detto convinto che il motivo fosse un altro...

Abbiamo già raccontato la carriera di Clyde Tombaugh in passato e del curioso aneddoto: l’astronomo che scoprì Plutone infatti, al termine del servizio militare, perse il posto di lavoro presso il Lowell Observatory di Flag Staff, in Arizona.

Il direttore dell’osservatorio, Vesto Melvin Slipher, riferì che la motivazione ufficiale del licenziato fu la mancanza di fondi atta a garantire la paga di Tombaugh. L’astronomo però si disse sempre convinto che la vera motivazione fosse in realtà un’altra: la scoperta di Plutone.

“Era geloso che l’avessi scoperto prima io”.

In questo video ripercorriamo la l’episodio, raccontanto in breve la carriera dello scienziato americano, i cui resti, sono ad oggi, gli unici ad aver varcato i confini del Sistema Solare!

Nella foto Clyde Tombaugh, crediti: AP