Dalla Corea del Sud arriva il guardrail di seconda generazione che riduce al minimo i danni negli incidenti stradali, salvando la vita di conducenti e passaggeri; si chiama “Roller System” (maccheronicamente “Sistema di rulli”), prodotto dall’azienda Eti.

L’innovazione

I rulli, lunghi 40 cm, sono costituiti da una plastica leggera e resistente e rivestiti interamente da materiale riflettente che ne rafforza la visibilità sia di giorno che di notte.
Essendo indipendenti gli uni dagli altri e perfettamente scomponibili dalla struttura di sostegno, possono essere riparati singolarmente, riducendo così i costi di manutenzione.

Come funziona?

Quando una vettura colpisce la barriera, i rulli riconducono gradualmente il veicolo sulla corsia nella stessa direzione di marcia. A differenza dei guardrail tradizionali Roller System non viene distrutto dal colpo esterno e mostra una maggiore capacità di assorbimento rispetto a qualsiasi altra barriera di sicurezza.

Il prezzo si aggira tra i 300/400 dollari al metro. Attualmente il sistema è stato installato su alcune strade in Corea del Sud e nella città di Subang (Malesia) dove questo tipo di tecnologia verrà testata e migliorata nell’ambito di un progetto di studio della durata di due anni.