Spettacolo nei cieli della Sardegna quando, nella serata di ieri, è precipitato un meteorite in mare, verso ovest, tra l’isola italiana e le isole Baleari. Decine di segnalazioni hanno tempestato le redazioni sarde ed un astrofisico, Manuel Flrois, ha spiegato all’Unione Sarda di cosa potrebbe essersi trattato:

“È precipitato a ovest, in mare, tra la Sardegna e le Baleari. Doveva essere composto di ferro”

Manuel Floris, astrofisico e responsabile del Planetario dell’Unione Sarda.

Il fenomeno si è verificato durante la sera di venerdì 16 agosto, intorno alle 22:30: un bagliore improvviso che ha illuminato a giorno i cieli della Sardegna.

“Deve essersi trattato di un meteorite, precipitato in mare, presumibilmente tra la Sardegna e le Baleari. Viaggiava a velocità altissima, centinaia di chilometri orari, e doveva essere composto da ferro, che a contatto con l’atmosfera è bruciato velocemente, dando origine al bagliore che ha praticamente illuminato il cielo a giorno. Doveva pesare uno o due chili, ma le sue dimrnsioni dovevano essere all’incirca del calibro di una pallina da Tennis o comunque non più grande di una palla da calcio”

– ha spiegato Manuel Floris intervistato dall’Unione Sarda.

I video sono impressionanti, come questo filmato delle videocamere di sorveglianza di un’abitazione che, pur non riprendendo direttamente la caduta dell’oggetto, ne ha registrato il forte bagliore:

Nell’immagine in evidenza una foto rappresentativa della scia di un meteorite precipitato nei cieli russi nel 2016, crediti: kraeved74.blogspot.com

NB: questo articolo è stato rettificato circa le dimissioni del meteorite poiché la fonte (Unione Sarda) aveva omesso alcuni, chiariti in seguito dallo stesso Floris.