fbpx

Home » Vorresti trasformare i tuoi pensieri in sculture colorate? Allora devi provare “Think in Colour”!

Vorresti trasformare i tuoi pensieri in sculture colorate? Allora devi provare “Think in Colour”!

La tua materia grigia potrebbe essere sorprendentemente “colorata”. E avere anche una forma bizzarra. Tutto ciò potrebbe sembrarti semplicemente curioso e divertente: alla base di questo semplice test si celano però uno studio della psicologia e un insegnamento importante di cui fare tesoro.

Categorie Curiosità e Consigli
Vuoi leggere tutti gli articoli del network (oltre 10.000) senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

“Think in Colour” è un test interattivo coinvolgente, scovabile online e gratuito, ideato dalla rivista settimanale belga Knack e dall’agenzia di design Mutant. Ti permette di dare colore e forma alle tue idee. Seppur a primo impatto possa sembrare un semplice test della personalità, non è poi così frivolo: l’obiettivo è di aiutare l’utente ad aprire gli occhi e mettersi in discussione, oltre che proporgli un’analisi di alcuni aspetti importanti della sua psiche.

Think in Colour: iniziamo il test?

All’inizio del test Think in Colour viene mostrata una forma ovale roteante dai toni neutri. È la vostra scultura 3D natale: non avete infatti ancora iniziato a plasmarla. Volete accendere, come sottofondo, una musica rilassante per concentrarvi meglio? Potete farlo.

“Viviamo in un mondo in cui le persone sembrano pensare sempre più in bianco e nero. Coloro che ne dubitano lasciano spazio a nuove intuizioni. Chi dubita pensa a colori” recita la pagina di benvenuto.

Vorresti trasformare i tuoi pensieri in sculture colorate? Allora devi provare “Think in Colour”!
Credits: Think in Colour

All’utente vengono proposte 15 domande dirette ma profonde: si spazia da quanto ci si sente freddi o altruisti, a quanti amici con opinioni politiche radicalmente diverse si hanno, a quanto ci si vergogna per qualcosa detto in passato, fino a domande più filosofiche. A ogni perifrasi possiamo assegnare un punteggio da 0 (totalmente in disaccordo) a 100 (totalmente d’accordo). Non dobbiamo fare altro che cliccare un punto sulla linea delle valutazioni, in base a quanto ci sentiamo allineati con le varie affermazioni. Vedremo plasmarsi (non senza stupore iniziale) una forma colorata tridimensionale: ogni nuova valutazione modella ulteriormente la scultura in modo simultaneo.

Saremo tentati di cambiare leggermente la risposta per vedere come si trasforma la raffigurazione dei nostri pensieri? Assolutamente sì. Ed è proprio lì che iniziamo a metterci in discussione: modificando la risposta data qualche istante prima, ci chiediamo se effettivamente i nostri pensieri e la scultura assegnataci rispecchino pienamente ciò che siamo realmente.

Vorresti trasformare i tuoi pensieri in sculture colorate? Allora devi provare “Think in Colour”!
Credits: Think in Colour

Ecco come pensi

Alla fine del test vi è un riepilogo dettagliato di alcune forti caratteristiche della psiche e della personalità, abbinate a una percentuale: si tratta di curiosità, flessibilità, apertura mentale ed empatia. Il resoconto finale è un riassunto della “nuda e cruda” verità, che riesce a toccare nel profondo la coscienza e permette di approfondire come mettersi in discussione. Gli utenti possono anche salvare la scultura finale in formato JPEG o GIF, così da avere la forma delle proprie idee salvata nella cartella dei file.

Cosa si nasconde sotto il test Think in Colour?

Questo strumento regala, apparentemente, un’esperienza creativa per conoscere i propri pensieri, avvalendosi della modellazione 3D. Agli occhi di Knack è qualcosa di più: il comunicato spiega che dovrebbe “trasformare un modo di pensare in bianco e nero in un colorato treno di pensieri”.

Si cela, dunque, uno studio approfondito dietro questo semplice test. Il caporedattore Bert Bultinck afferma, infatti, che l’obiettivo è “far sì che i lettori mettano in discussione il proprio modo di pensare”, come già accennato. L’idea futura della rivista belga è di creare un vero e proprio “avatar” dei pensieri per ogni utente che si sottoponga al test, per poi incorporare alcuni risultati nei contenuti pubblicati.

Vorresti trasformare i tuoi pensieri in sculture colorate? Allora devi provare “Think in Colour”!
Credits: Klasse.be

Le domande per “Think in Colour” sono state, infatti, sviluppate in collaborazione con alcuni psicologi dell’Università di Bruxelles. Il questionario è stato creato traendo ispirazione dai test BFI-2 e FIT-60. Per citarne uno, il test della personalità Big Five (con acronimo BFI-2) è un modello psicologico scientificamente convalidato e affidabile che permette di studiare come ci si differenzia dagli altri analizzando cinque domini: apertura all’esperienza, coscienziosità, estroversione, piacevolezza e nevrosi.

Conclusioni

Sembra lecito domandarsi se queste sculture colorate mutanti, personalizzate ad hoc sull’esperienza dell’utente, potranno fungere da nuovo paradigma per lo studio della personalità in ambito psicologico. Staremo a vedere.

Nel frattempo, se sei un lettore curioso di provare questo test, ti lascio il link qui: https://thinkincolour.eu/ e ti auguro una buona riflessione.