Sviluppato dai ricercatori della Tallinn University of Technology, questo robot è stato creato utilizzando tecnologie low cost. Il suo nome è u-Cat e si ispira alla tartaruga marina: dopato di quattro pinne infatti, è capace di muoversi e nuotare in profondità in tutte le direzioni, così da scovare i relitti depositati sui fondali.

Il suo prototipo è ancora in fase di test e per ora viene pilotato solo dalla superficie, restituendo agli operatori le immagini subacquee. L’obiettivo della ricerca sarà renderlo sempre più autonomo, fino a dotarlo di sensori che lo rendano in grado di orientarsi da solo anche all’interno dei resti delle imbarcazioni.