fbpx
lunedì, 28 Settembre, 2020

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Una lampadina per ascoltare musica: nasce Sony LSPX

©sony.jp

Il 2015 è l’anno delle lampadine: prima le Nanolight, ideate nel 2012 e vincitrici dell’ambito premio Red Dot Awards 2015, poi le lampadine al grafene. Adesso è la volta di LSPX-100E26J ideata da Sony. Nulla di innovativo se non l’aver combinato due tecnologie che piacciono molto: una lampadina LED a risparmio energetico e una cassa bluetooth. Nasce così la prima lampadina speaker.

LSPX è stata presentata per la prima volta al CES. Possiede il comune attacco a vite delle lampadine nostrane con una potenza di 360 lumen che garantisce una luce soffusa, ideale per il relax. Nel centro trova alloggio la cassa gestibile grazie ad un app per android e iOS oppure tramite l’apposito telecomando, mentre si connette ai dispositivi via bluetooth oppure grazie al sistema NFC.

©sony.jp

Rispetto ad una normale cassa bluetooth non può essere utilizzata al di fuori di un appartamento ma, come punto a suo favore, sarà sempre pronta all’uso senza bisogno di cavi e batterie. Il prezzo supera la media delle normali lampadine LED a risparmio energetico, ma Sony garantisce oltre alla qualità luminosa, quella sonora. Con un prezzo lancio di 23.880 yen (176 euro) sarà lanciata oggi, 23 maggio, in Giappone.

Eccola nel suo primissimo spot pubblicitario:

 

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Antonio Piazzolla
Giornalista e divulgatore scientifico; caporedattore di Close-Up Engineering, è una delle firme di Forbes Italia e autore su Le Stelle, la rivista di divulgazione astronomica fondata da Margherita Hack. Ha collaborato con BBC Scienze Italia, HuffPost Italia, l’Espresso, Il Messaggero e Business Insider Italia.