fbpx

Home » I vantaggi dell’istruzione parentale: ecco perché alcune famiglie la preferiscono

I vantaggi dell’istruzione parentale: ecco perché alcune famiglie la preferiscono

I vantaggi dell’istruzione parentale sono diversi, che sia il genitore stesso o un tutor privato ad impartire le lezioni ai propri figli.

Categorie Curiosità e Consigli
Vuoi leggere tutti gli articoli del network (oltre 10.000) senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

I vantaggi dell’istruzione parentale sono diversi, come la possibilità di scegliere a proprio piacimento il metodo di insegnamento da adottare con i propri figli, le discipline su cui concentrarsi maggiormente, ma non solo.

I vantaggi dell’istruzione parentale: ecco quali sono

istruzione parentale

Sempre più famiglie scelgono per i propri figli una tipologia di educazione particolare, che prende il nome di istruzione parentale. In questo caso saranno direttamente i genitori a impartire gli insegnamenti al proprio figlio. In alternativa, loro possono scegliere di affidare il tutto a un tutor apposito, quindi a una sorta di insegnante privato. Tale sistema permette al ragazzo di non essere obbligato a frequentare alcuna aula scolastica e di poter studiare direttamente all’interno del proprio ambiente domestico. Le motivazioni che spingono tanti genitori a optare per una scelta del genere sono varie. Tra queste vi è proprio il fatto di risparmiare sulle tempistiche: soprattutto quando le scuole sono lontane dalla propria sede domiciliare, diventa un problema accompagnare il bambino o andarlo a riprendere a un certo orario. In più, anche se dovesse recarsi da solo a scuola, egli potrebbe impiegare molto tempo per andarci e poi per tornare a casa. Il risparmio di questi andirivieni potrebbe garantire la possibilità di dedicarsi maggiormente allo studio, concentrandosi anche meglio, perché non vi sarà la stanchezza fisica del “viaggio”. Oltre a questo però vi è un altro aspetto positivo, che consente allo studente di concentrarsi su un’istruzione personalizzata, che non deve per forza coincidere con i programmi ministeriali. Sarà l’insegnante privato o il genitore infatti a scegliere se seguire o meno lo stesso tipo di insegnamento che si svolge nelle aule di scuola. Ci sono però persone che preferiscono dedicare maggiore spazio alle inclinazioni personali dei figli oppure allo svolgimento di lavoretti più pratici e che richiedono una certa bravura nella manualità. Il vantaggio riguardo tutto ciò corrisponderebbe quindi al fatto di avere ampia scelta su come educare il proprio figlio. Va anche specificato però che l’adolescente dovrà in ogni caso dimostrare di possedere gli obiettivi formativi minimi, svolgendo esami ogni anno, nelle sedi dell’istituto scolastico presso cui è iscritto. Esistono poi altri aspetti positivi da poter segnalare e riguardanti l’educazione parentale.

Gli altri fattori vantaggiosi

Tra gli altri elementi di forza che potrebbero appartenere all’home schooling vi è quello di realizzare piani di studi personalizzati per il proprio figlio. In questo modo, anche se quest’ultimo dovesse avere delle lacune, non rischierà mai di rimanere indietro con i programmi scolastici, perché ogni intervento sarebbe concentrato solo su di lui. Non vi saranno infatti classi, né altri alunni presenti durante lo svolgimento delle lezioni. In più, non si deve dimenticare che si potranno gestire al meglio anche le tempistiche. Ogni giornata infatti potrà essere suddivisa o meno in fasce orarie dedicate a varie discipline o in alternativa si potranno anche dedicare più ore al giorno a una stessa materia. Ne consegue quindi che con l’istruzione parentale vi sono ampie libertà sotto diversi punti di vista ed è anche per questo che diverse famiglie in Italia optano per questa scelta.