fbpx
domenica, 27 Settembre, 2020

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Coronavirus, Australia impiega due nuovi farmaci

Quella con il coronavirus è, oltre tutto, una lotta contro il tempo per arrivare a una cura definitiva e\o a un vaccino. Alcuni farmaci sono già in uso in via sperimentale, anche negli ospedali italiani, e pare che stiano funzionando.

Brisbane researches could develop coronavirus cure

As more and more people fall victim to coronavirus, the race is on worldwide to find a cure. Brisbane researchers believe they're within reach, with two drugs proven in a laboratory to stop the virus in its tracks. More: 7news.link/39QQ0lj #7NEWS

Pubblicato da 7NEWS Gold Coast su Domenica 15 marzo 2020

L’ultima notizia arriva dall’Australia, dove i ricercatori di Brisbane hanno dichiarato di essere vicini a una cura per il coronavirus. Ad intervistare i ricercatori è stata 7News, TV australiana, alla quale gli studiosi hanno comunicato di aver bisogno di fondi per proseguire nella ricerca per la cura del COVID-19. Trovate il servizio nel video qui sopra.

David Paterson-RBWH Australia Coronavirus

A parlare è il rinomato Professor David Paterson, che sta supervisionando la ricerca sui due farmaci in questione. Si tratta di due farmaci, nuovi per quanto riguarda il trattamento del COVID-19 ma già in uso in altri contesti. In particolare, il primo è impiegato per la cura della malaria, mentre il secondo contro l’HIV. Il Professor Paterson ha dichiarato che “I farmaci potrebbero potenzialmente curare l’infezione” e che la sperimentazione su pazienti affetti da coronavirus è già iniziata, sia in Australia che in altri Paesi del mondo, e che attualmente sta fornendo risultati promettenti.

Come dicevamo, i ricercatori hanno bisogno di fondi e per questo hanno avviato una campagna di crowdfunding attraverso la piattaforma ufficiale RBWH Foundation raggiungibile a questo link. La cifra da raggiungere è pari a 750.000 dollari e, con quei soldi, i ricercatori dovrebbero essere in grado di portare a termine la ricerca entro tre mesi, in modo comprenderne l’efficacia contro il COVID-19 in via definitiva.

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Angelo Falconehttps://sciencecue.it
Studente di Ingegneria Gestionale affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili.